Sostegno alle imprese agricole

Insieme alle industria agroalimentare Ue contro il protezionismo e la rinazionalizzazione della Pac

18 Giugno 2019

Rafforzare il mercato unico e la fiducia dei consumatori nel sistema agroalimentare europeo. Ma anche opporsi alle recenti tendenze verso la rinazionalizzazione, il protezionismo e la frammentazione sono i due obiettivi fondamentali su cui deve continuare a operare l’Europa.
Bisogna fare tutto il possibile per evitare la diffusione di misure nazionali non giustificate dal diritto Ue. Inoltre, è necessario trovare una soluzione comune per mettere fine al proliferarsi nell’Ue di schemi di etichettatura (dal sistema a semaforo al punteggio dei nutrienti) che provocano confusione nei nostri consumatori e mettono a rischio il funzionamento del mercato unico.
Concorda con FoodDrinkEurope sulla necessità di lavorare per un’ambiziosa agenda commerciale in grado di ridurre gli ostacoli e creare nuove opportunità di esportazione sia a livello multilaterale che bilaterale. Senza dimenticare che dovremo essere pronti ad affrontare la Brexit e gli impatti negativi di un divorzio senza accordo sia per il Regno Unito che per l’agroalimentare Ue.
Apprezzo molto il modo in cui il settore agricolo e agroalimentare condividono gli stessi obiettivi strategici tra cui una riforma della Pac che non porti ad una sua rinazionalizzazione. Perché questo avvenga c’è bisogno del supporto dell’intera catena alimentare.
Il settore agroalimentare è alla guida della produzione industriale europea, dobbiamo fornirgli tutti gli strumenti necessari affinché possa affrontare due sfide di portata globale, quali la sicurezza alimentare e il cambiamento climatico. Lo dobbiamo ai nostri agricoltori, trasformatori, ed in particolare, ai nostri consumatori.

Insieme alle industria agroalimentare Ue contro il protezionismo e la rinazionalizzazione della Pac ultima modifica: 2019-06-18T12:25:10+02:00 da redazione