In evidenza
Sostegno alle imprese agricole

Via libero definitivo al reimpianto in Salento

19 Ottobre 2017

Arrivato il via definitivo a procedere al reimpianto nella zona infetta, del Salento, ad esclusione degli ultimi 20 km, di due varietà di ulivo risultate resistenti al batterio Xylella. E’ un’ottima notizia ed è un risultato importante per chi, in questa vicenda a tratti surreale, si è impegnato a trovare soluzioni concrete più che a seminare polemiche. Nel voto di oggi è prevista anche la deroga all’abbattimento, se debitamente isolate per evitare la contaminazione, delle piante monumentali sane di particolare interesse storico, precedentemente censite e che si trovano nel raggio di 100 m da quelle infette. La tutela degli ulivi secolari è imprescindibile per la conservazione del paesaggio pugliese ringraziamo il Commissario Vytenis Andriukaitis, che ha mantenuto il suo impegno affinché si eliminasse il divieto di reimpianto in Salento dichiarato rispondendo alla nostra interrogazione presentata nel luglio 2016. Il voto di oggi arriva anche grazie alla nostra azione e va in aiuto di un settore duramente colpito dalla disgrazia del batterio Xylella. A questo punto grazie al via libero di Bruxelles al reimpianto ci auguriamo che si possa subito avviare uno straordinario ed efficiente programma di rilancio dell’agricoltura salentina e pugliese e ridare così speranza ai nostri olivicoltori.

Via libero definitivo al reimpianto in Salento ultima modifica: 2017-10-19T16:52:30+02:00 da redazione