Sostegno alle imprese agricole

Vicinissimi alla conclusione battaglia import riso da Cambogia e Myanmar

4 dicembre 2018

E’ positivo che la decisione sul ripristino dei dazi nei confronti delle importazioni di riso in Unione europea dalla Cambogia e dal Myanmar sia ora nelle mani della Commissione europea. L’esecutivo potrà ora, approvare la proprio proposta per tutelare i nostri produttori e porre fine alla concorrenza sleale subita in questi anni dai due paesi asiatici. La deciosione torna nelle mani della Commissine europea dopo che al termine della riunione del Comitato per il commercio europeo, 13 Paesi membri si sono espressi favorevolmente alla richiesta dell’Italia ma non si è riusciti a raccogliere una maggioranza qualificata. Questo ulteriore passo avanti è frutto di un lavoro di squadra iniziato con la richiesta della delegazione degli eurodeputati Pd, fatto subito proprio dal Governo Gentiloni e proseguito oggi con determinazione dal Ministro Centinaio. Nel luglio 2017  abbiamo infatti inviato una lettera di denuncia sulla grave situazione risicola alla Commissaria europea al commercio Cecilia Malmström, alla quale nel novembre dello scorso anno ha fatto seguito un dossier integrato di richiesta di attivazione della clausola di salvaguardia mandato a Bruxelles dagli allora ministri delle Politiche agricole alimentari e forestali e dello Sviluppo Economico Maurizio Martina e Carlo Calenda. Oggi siamo finalmente vicinissimi alla conclusione di questa lunga battaglia che ci ha visti sempre in prima linea nell’interesse dei produttori italiani.

 

Vicinissimi alla conclusione battaglia import riso da Cambogia e Myanmar ultima modifica: 2018-12-04T17:45:08+00:00 da redazione
DALL'OMNIBUS ALLA RIFORMA DI MEDIO TERMINE DELLA POLITICA AGRICOLA COMUNE

DALL'OMNIBUS ALLA RIFORMA DI MEDIO TERMINE DELLA POLITICA AGRICOLA COMUNE

Cosa cambia per l'agricoltura italiana