Protezione dei consumatori
Sostegno alle imprese agricole
Tutela del Made in Italy

Vino italiano solo con uve italiane

20 novembre 2018

Nessun rischio che i viticoltori europei possano chiamare ‘italiano’ il vino prodotto con uve straniere. Grazie ad un lavoro di squadra con i rappresentanti del settore in Italia abbiamo fatto notare l’errore alla Commissione Ue che ha corretto il testo dell’atto in applicazione della normativa europea. Decisivo è stato il ruolo del Parlamento europeo. E’ stata pubblicata oggi sulla gazzetta ufficiale infatti la rettifica al regolamento della Commissione europea, in cui chiarisce che l’indicazione di origine che accompagna i vini ‘varietali’ (che riportano in etichetta solo il nome di uno o più varietà di uve) dovrà corrispondere al luogo in cui le uve sono state raccolte e non solo trasformate in vino.
Ancora una volta la nostra vigilanza e il nostro intervento è stato premiato. Infatti, appena il Parlamento ha ricevuto per verifica il testo controverso dell’Esecutivo, abbiamo chiesto di portare il tempo di consultazione dagli iniziali 2 mesi a quattro, invitando poi la Direzione generale dell’agricoltura a spiegare in Commissione Agricoltura la sua posizione. Di fronte all’evidenza dei rischi per il settore e per i consumatori, i funzionari del commissario Phil Hogan non hanno esitato a portare le rettifiche necessarie.
E ‘ l’ennesimo esempio del ruolo importante che svolge il Parlamento europeo per garantire la trasparenza e la qualità degli alimenti, ma anche la tutela dei nostri viticoltori contro coloro che vogliono sfruttare il loro ‘savoir-faire’.
Non abbiamo mai abbassato la guardia e continueremo a farlo anche nella prossimo legislatura.

Vino italiano solo con uve italiane ultima modifica: 2018-11-20T15:31:21+00:00 da redazione
DALL'OMNIBUS ALLA RIFORMA DI MEDIO TERMINE DELLA POLITICA AGRICOLA COMUNE

DALL'OMNIBUS ALLA RIFORMA DI MEDIO TERMINE DELLA POLITICA AGRICOLA COMUNE

Cosa cambia per l'agricoltura italiana